Il carnevale si avvicina…l’emergenza vestito incombe!!

Purtroppo siamo agli sgoccioli, il carnevale sta per cominciare, a brevissimo per le strade di Milano e dintorni cominceranno ad apparire le prime mascherine e non ho ancora idea di come travestire i miei bambini!!

Personalmente devo ammettere che del carnevale adoro solo le chiacchiere e le frittelle (ne mangerei a quantità industriali) ma, non amando in modo particolare  la tradizione dei travestimenti e degli scherzi legata a questo particolare periodo dell’anno, da qualche annetto mi sono sempre organizzata per sfuggire all’evento, pianificando minuziosamente e per tempo una bella settimana bianca o una vacanza lontano dal Carnevale Ambrosiano.

Ahimé per questo giro mi è andata male, il carnevale casca “alto” e la settimana bianca ce la siamo già goduta a fine gennaio!! Da settimana prossima quindi si comincerà con feste scolastiche e dopo scolastiche, sfilate in piazza e chissà quali altre sorprese ci riserveranno i giorni che vanno dal martedì al sabato grasso.

Mia figlia, che è una bambina a cui piace partecipare a feste ed eventi e che non vi rinuncerebbe per nulla al mondo, per il momento sembrerebbe essersi accontentata di travestirsi da ninfa (o qualcosa del genere) e di riciclare così  un vecchio paio di ali di nylon, una coroncina con le rose ed una bacchetta, anche questa a forma di rosa, che avevamo acquistato qualche tempo fa in occasione di una manifestazione a tema presso il Castello di Belgioioso sito nelle vicinanze di Pavia.

Il maschietto è stata una vera e propria rivelazione.  Da piccolo quando provavo a travestirlo da animaletto di pelouche si è sempre ribellato. Ho provato senza successo a fagli indossare i vestiti da dalmata, da castoro, da Tigro di winnie the pooh e poi ho abbandonato definitivamente l’idea con l’illusione che, come me, non gradisse particolarmente i travestimenti.  Invece, ecco che quest’anno si vuole travestire anche lui.

Inizialmente mi aveva chiesto il travestimento da Spiderman ma dopo essersi reso conto di quanto fossero brutti i costumi dell’uomo ragno proposti dai grossi centri commerciali (COOP, Carrefour ecc…) alla modica cifra di  35€  ha deciso che forse sarebbe stato meglio trovare un’altro personaggio da emulare….. ha quindi ripiegato su Super Mario Bros (il presonaggio del famoso videogame della Nintendo).

E adesso dove lo trovo un costume da Super Mario?  Forse da Toy’s ci sono, ma i prezzi medi dei costumi di carnevale in questo posto oscillano dai 55 ai 65€ ed onestamente mi sembra un po’ eccessivo.  Mio marito suggeriva di adottare la soluzione del ” vestito fai da te” utilizzando una bella salopette, una maglia rossa, un cappello rosso e un bel paio di baffoni disegnati.

Credo a questo punto che seguirò il suo consiglio, ammesso che si trovino ancora in commercio delle salopette in jeans per bambini di 5 anni.  Nella peggiore delle ipotesi affogherò tutti i miei dispiaceri in chiacchiere e frittelle.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *