Saldi invernali. A milano dal 7 dicembre

La crisi fa sentire i suoi effetti ed ecco che quindi a Milano si è deciso di anticipare il periodo dei saldi al 7dicembre, nel giorno di Sant’Ambrogio, il Santo Patrono della città.

Questa scelta è stata fatta per aumentare, o almeno provarci, il volume di acquisti in vista del Natale, consentendo quindi a un numero maggiore di persone di comprare i regali desiderati senza bisogno di dover aspettare per forza il periodo post.natalizio.

In realtà, non si potrà parlare di veri e propri saldi, ma si parlerà di promozioni, un escamotage utilizzato per non incappare in pesanti sanzioni amministrative, dando quindi la piena libertà a tutti gli esercenti che vorranno rivedere al ribasso i listini dei loro prodotti, un mese prima dell’inizio ufficiale del periodo dei saldi.

Questo espediente non è nuovo nella città di Milano, perché già in primavera il Consiglio Regionale aveva approvato una delibera che prevedeva la concessione ai commercianti di intervenire sui prezzi con le promozioni, per provare a risollevare un’economia che purtroppo stenta a decollare, anche cercando di aumentare il potere d’acquisto delle famiglie con prezzi più accessibili.

In tutto ciò la Confesercenti si è mostrata da subito contraria all’emendamento, accusando la delibera di essere contro i bisogni e le necessità dei negozianti, che si sentono danneggiati dalla possibilità di tagliare i prezzi prima dell’inizio ufficiale dei saldi.

Secondo la Confesercenti a pagarne le spese saranno i piccoli commercianti al dettaglio, che subiranno la concorrenza spietata dei grandi centri commerciali in grado di sostenere a lungo una politica di ribassi.

Inutile dire, invece, che dalla parte dei consumatori sono arrivati solo commenti positivi per l’iniziativa, che si preannuncia essere una possibilità in più per portare sotto l’albero i regali tanto desiderati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *