I modelli di piumino per questo inverno

Dopo anni di cappotto, torna prepotentemente il piumino sulle scene modaiole invernali di tutto il mondo.

Recupera punti e si afferma di nuovo come un trend il piumino, ma un piumino non vale l’altro: ce ne sono di infinite fogge, colori, misure. Vediamo quali.

Intramontabile è ormai il piumino Moncler, da uomo quanto da donna.

E’ quel tocco vintage che fa sempre bene, straordinariamente anche su un abitino, o come trend per le vostre vacanze sulla neve.

Nonostante quest’inverno il freddo -quello vero- tardi ad arrivare, il piumino torna onnipresente di giorno e di notte, sui vestitini di sera e su jeans e maglioncino di giorno, elemento cardine di quello stile “sporty-chic” che tanto ci piace, comodo e modaiolo, informale ma sempre attento ai trend globali.

Bando però ai piumini effetto “omino-Michelin”: il piumino del 2013 è ultralight, in vera piuma d’oca 100%, leggerissimo eppure caldissimo, sagomato sulle forme di ogni donna, attento al punto vita.

Niente più “bomber“, insomma, ma piumini tendenzialmente ad altezza ginocchio, di colori opachi o fantasia, con qualche strappo alla regola per piumini dai colori ipervivaci e in tessuto supertecnico, sempre abbastanza sottili da scongiurare l’effetto pupazzo di neve.

Il cappotto, con le sue forme, insomma, si fa piumino, con tutta la sua vestibilità, spesso anche con la sua cinta in vita, e il collo di pelliccia e il cappuccio.

C’è chi poi se ne frega dei trend e vuole osare: ecco allora i piumini di Maison Marting Margiela per H&M, introvabili in Italia: mega-piumoni in cui avvolgersi sfiorando l’effetto piumone-del letto-addosso.

Piumino o piumone che sia, questo è l’inverno delle piume d’oca, da indossare con sobrietà, convinzione e sempre al passo con il glam, giorno e notte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *