Una finestra sul trend maschile 2011

Si è conclusa ieri a Milano l’ultima giornata della settimana dedicata alla moda maschile, con particolare attenzione a quella che sarà la tendenza per la prossima primavera-estate 2011.  Tutti i principali stilisti si sono ritrovati in questa manifestazione per presentare più di 80 collezioni appartenenti a oltre 30 tra le principali case di moda.

D&G ha presentato una collezione in stile con quella che l’impronta Dolce & Gabbana :  giacche molto attillate e sciancrate sui fianchi, in modo da mettere in mostra i pettorali “scolpiti”.  Polo aderenti con manica decisamente corta (sotto l’ascella) e camicie a scacchi o nelle fantasie a fiorelloni; bermuda da portare rigorosamente sopra il ginocchio, con risvolto a quadri e……. sorpresa, anche il pantalone casual lungo color sabbia è stato presentato in passerella con un ampio risvolto alla caviglia.

Dsquared, ha presentato in passerella capi di abbigliamento che mettono in evidenza il “fisico” maschile sottolineandone in tutti i suoi aspetti (pettorali scolpiti, fondoschiena marmoreo e chi più ne ha più ne metta).  Questa collezione vedeva sfilare una serie di adoni con camicie aperte, bermuda al ginocchio verdi o albicocca e giacche dai colori accesi. Anche in questo caso lo stile è inconfondibile.

Cavalli ha presentato invece un uomo classico.  Le collezioni si contraddistinguono dall’utilizzo di stampe e di diverse tonalità di colore. Le stampe presenti sugli abiti sono state scattate direttamente dallo stilista surante un suo recente viaggio in indonesia.

Giorgio Armani ha chiuso la manifestazione con l’ultima sfilata.  La collezione Armani ha un gusto più classico e ricercato ma non manca di note singolari e poco conformiste.  I colori di moda per la prossima primavera/estate saranno ancora il beige, il grigio scuro, il bianco e il nero.  Ma anche il giallo e il verde non sono mancati da queste sfilate, segno che la prossima estate sarà anche caratterizzata da colori luminosi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *